INQUADRAMENTO TERRITORIALE – Planimetria su ortofoto
INQUADRAMENTO TERRITORIALE – Planimetria su ortofoto
Committente
Acquedotto Pugliese s.p.A.
Tipo di prestazione
Studio Impatto Ambientale
Esecutori
Ingegneria s.r.l.
Ruolo professionale
Progettista
Importo complessivo dei lavori
Classi di lavori

Lo studio riguarda il progetto di potenziamento dell’impianto di depurazione denominato “San Cesario di Lecce”, nel territorio comunale di Lequile (LE), secondo quanto previsto dal Regolamento Regionale 22 maggio 2017, n° 13 “Disposizioni in materia di reti di fognatura, di impianti di depurazione delle acque reflue urbane e dei loro scarichi a servizio degli agglomerati urbani”.

Si ritiene che la proposta progettuale possa essere ascritta alla fattispecie individuata nell’elenco di cui all’Allegato B.2 (“Progetti di competenza della Provincia”), lettera az) “Modifica delle opere e degli interventi elencati nel presente Elenco B.2.”, dove per modifica si intende l’adeguamento funzionale e il potenziamento di opere appartenenti alla lettera am) “Impianti di depurazione delle acque con potenzialità superiore a 10.000 abitanti equivalenti” dello stesso elenco della L.R. 11/2001 e s.m.i.”.

Si fa presente, inoltre, che il sito ricade nell’Ulteriore Contesto Paesaggistico “Vincolo idrogeologico” e nell’Ulteriore Contesto Paesaggistico “Area di rispetto boschi” secondo il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale vigente (P.P.T.R.): il presente progetto è, quindi, completo della Relazione Paesaggistica necessaria per l’acquisizione contestuale dell’Accertamento di Compatibilità ai sensi degli artt. 91 e 95 delle N.T.A.del Piano.

La presente relazione è stata redatta nel rispetto dell’art. 20, “Verifica di Assoggettabilità”, e dell’allegato V “Criteri per la Verifica di assoggettabilità di cui all’art.20” del D.lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., e nel rispetto dell’art. 16 “Procedure di verifica” e art. 17 “Criteri per la procedura di verifica” della L.R. 11/2001 e ss.mm.ii..

In base a quanto sopra rappresentato, l’intervento è sottoposto a procedura di Verifica di assoggettabilità a VIA di competenza Provinciale.

L’opera in esame non ricade all’interno di un sito della rete Natura 2000 e, pertanto, non trova applicazione l’art. 4 della L.R. 11/2001 modificato dalla Legge Regionale n° 17 del 14 Giugno 2007, secondo cui “gli interventi ricadenti negli elenchi B1,B2 e B3 sono assoggettati a VIA obbligatoria qualora ricadano, anche parzialmente, all’interno di aree naturali protette o di siti appartenenti alla rete Natura 2000”. 

Alla luce di quanto sopra rappresentato, la proposta progettuale è sottoposta a Procedura di Verifica di Assoggettabilità a VIA. 

Altri progetti

SOCIAL HOUSING – TARANTO

PROGRAMMA ATTUATIVO DI SOCIAL HOUSING NELL’AMBITO DELLA CITTA’ VECCHIA DI TARANTO, In corso

R.F.I. – PORTO DI TARANTO

NUOVO FASCIO BINARI DI COLLEGAMENTO CON LA PIASTRA LOGISTICA E IL 4° E 1° SPORGENTE, Zona San Nicola, 2017-2019