AEROGENERATORE – Foto report
AEROGENERATORE – Foto report
Committente
DEA Srl
Tipo di prestazione
Studio Impatto Ambientale
Esecutori
Ingegneria s.r.l.
Ruolo professionale
Progettista
Importo complessivo dei lavori
Classi di lavori

Un parco eolico è un’opera singolare in quanto presenta i tratti distintivi di una struttura puntuale e al contempo quelli di un’infrastruttura, in quanto presenta alcuni elementi a rete. 

Infatti, alla prima tipologia sono associate strutture come la cabina di smistamento e le postazioni delle macchine, ossia quelle parti di impianto ove viene collocato l’aerogeneratore. Mentre, la viabilità di servizio all’impianto e le opere di connessione tra le macchine, cosiddette “invisibili” e costituite da un cavidotto interrato, nel quale sono alloggiati i cavi di potenza e quelli di segnale, sono più propriamente delle opere infrastrutturali.

Le opere civili che costituiscono il progetto del parco eolico sono:

  • strutture di fondazione degli aerogeneratori in calcestruzzo armato;
  • viabilità interna e piazzole;
  • cavidotti necessari ai collegamenti elettrici.

Per quanto possibile, all’interno dell’area di intervento si cercherà di utilizzare la viabilità esistente, costituita da stradine interpoderali in parte asfaltate, sicuramente da adeguate alle necessità sopra descritte. L’adeguamento consisterà:

  • nella regolarizzazione e spianamento del fondo;
  • nell’allargamento del sito stradale;
  • nel cambiamento del raggio di alcune curve.

Gli aerogeneratori sono costituiti da generatori di grande taglia, macchine a controllo di passo, con rotore tripla pala e diametro di 90 m.

La generatrice asincrona è da 690 kW di potenza, tensione 1000 V e frequenza 50Hz.

Alla base delle torri saranno presenti delle cabine di trasformazione BT/MT che trasformano la tensione da 690 V a 20000 V; essendo trasformatori e quadri collocati all’interno della torre, sono considerati come facenti parte integrante dell’aerogeneratore e dunque inclusi nella fornitura degli stessi, sotto la completa responsabilità del fornitore di macchina, permettendo inoltre un’occupazione del terreno limitata alla sola fondazione dell’aerogeneratore e alla piazzola di cantiere senza l’utilizzo di opere murarie per la cabina di trasformazione BT/MT a terra.

Altri progetti

«Schema Molisano Destro»

RIPRISTINO FUNZIONALE DEL RAMO SETTENTRIONALE, Provincia di Foggia, 2007 - 2008

SISTEMAZIONE IDRAULICA «FOSSO MADONNA DEL PRATO»

COSTRUZIONE DEL CANALE DEVIATORE VERSO IL FOSSO MONACHE E SISTEMAZIONE DI UN TRATTO IN PARALLELISMO CON LA S.P. 84, Grottaglie, 2008