PROSPETTO PRINCIPALE DELL’EDFICIO PREESISTENTE (REALIZZAZIONE DEI NUOVI VANI ELEVATORI E POSA IN OPERA DEI NUOVI INFISSI) E NUOVA PALAZZINA UFFICI – Vista aerea
PROSPETTO PRINCIPALE DELL’EDFICIO PREESISTENTE (REALIZZAZIONE DEI NUOVI VANI ELEVATORI E POSA IN OPERA DEI NUOVI INFISSI) E NUOVA PALAZZINA UFFICI – Vista aerea
Committente
A.S.L. BA – Regione Puglia
Tipo di prestazione
Progettazione esecutiva delle varianti migliorative; Gestione dell’appalto per conto dell’impresa; Direzione Tecnica
Esecutori
GA&M s.r.l.; con altri professionisti
Ruolo professionale
Progettista; Direttore Tecnico
Importo complessivo dei lavori
€ 12.698.949,94
Classi di lavori

L’intervento prevede la riconversione degli spazi occupati dalle attività amministrative a reparti ospedalieri. La realizzazione delle opere ha consentito l’adeguamento degli spazi sanitari alle vigenti disposizioni legislative, compresa la rimodulazione degli spazi destinati alle degenze, al fine di migliorare il comfort dei pazienti. La palazzina uffici si distribuisce su 4 livelli, di oltre 1.000 mq ciascuno, di cui uno interrato e tre fuori terra, per un volume complessivo di circa 12.000 mᶟ. Il piano interrato, cui si accede tramite rampa carrabile e scala interna, è destinato ad archivio generale e deposito. L’area a piano terra è destinata all’accoglienza dell’utenza, con la presenza di un ampio front-office. Parte del piano è destinata a sala convegni e biblioteca multimediale e cartacea. I piani primo e secondo sono destinati totalmente ad uffici amministrativi collocati sui due lati dell’ampio corridoio, entro cui si aprono aree destinate a sale d’attesa. Tutta la palazzina è impreziosita da un rivestimento esterno in pietra naturale locale. L’edificio è dotato di impianti: elettrico, messa a terra, TV, TV.CC., trasmissione dati, telefonico, illuminazione d’emergenza, diffusione sonora, idrico-sanitario, climatizzazione, ascensore. Per l’esecuzione delle opere particolare cura è stata posta nella definizione di un programma dei lavori tale da arrecare il minor impatto all’attività sanitaria, garantendone la continuità del servizio. Le opere sono così riassumibili: realizzazione di due coppie di elevatori, dei quali due di soccorso per i vigili del fuoco nel rispetto della normativa vigente; spostamento del servizio farmaceutico al piano seminterrato (precedentemente occupato dall’archivio spostato nel nuovo plesso); miglioramento del comfort per i pazienti e per gli operatori sanitari grazie alla realizzazione di nuovi servizi igienici nelle camere di degenza (massimo due letti), servizi igienici dedicati ai visitatori, spogliatoi di reparto per il personale, e bagni assistiti; impianto di climatizzazione estiva ed invernale; adeguamento dell’impianto elettrico; rete gas medicali di reparto; opere di finitura edili quali sostituzione di infissi interni, controsoffitti e tinteggiature. L’intervento di ristrutturazione sul presidio ospedaliero ha interessato una superficie di circa 15.000 mq. I lavori complessivamente sono stati finanziati, per un totale di circa 20 milioni di euro, sui fondi regionali destinati alla Sanità. 

Le proposte migliorative avanzate possono apparire obsolete se non si considera il contesto temporale della progettazione che è stata eseguita 10 anni fa. Le varianti hanno tutte riguardato le componenti principali del progetto, col fine di elevarne la qualità ai migliori standard. La fine ricerca di GA&M è da intendersi sempre orientata verso l’introduzione delle tecnologie più avanzate e dei materiali più performanti. Nello specifico, per il miglioramento tecnico ed estetico delle opere edili, sono stati proposti sulle facciate esterne nuovi infissi in PVC ad elevato isolamento termico e acustico con vetri riflettenti e un rivestimento acril-silossanico di alta qualità; nuovi infissi interni consistenti in porte molto versatili con telaio in alluminio e coibente interno, porte altamente isolanti d un punto di vista acustico, porte antincendio; pavimentazioni interne e rivestimenti in gomma garanti di confort, durata e sicurezza; nuovo pacchetto di copertura pedonabile e più isolante, che consenta la riduzione degli ingombri dei macchinari posti lì.

Altri progetti

NUOVO INSEDIAMENTO MILITARE – CUTRO (CR)

REALIZZAZIONE DI UNA CASERMA A LIVELLO DI REGGIMENTO MECCANIZZATO, 2005 - 2007

PAVIMENTAZIONE APRON 3

RIQUALIFICA PAVIMENTAZIONE DI RULLAGGIO T E FOGNOLI A BORDO INFRASTRUTTURE, Aeroporto di Bari, 2019-2020