SISTEMA DI RACCOLTA E TRATTAMENTO ACQUE – Planimetria su ortofoto
SISTEMA DI RACCOLTA E TRATTAMENTO ACQUE – Planimetria su ortofoto
Committente
Comune di Castellaneta
Tipo di prestazione
Studio Impatto Ambientale
Esecutori
Uning s.r.l. - Eidos s.r.l.
Ruolo professionale
Progettista
Importo complessivo dei lavori
Classi di lavori

Lo studio accompagna il progetto per la realizzazione dei “Lavori di adeguamento e messa in sicurezza di due sottopassi esistenti sulla linea ferroviaria Taranto -Metaponto prospiciente la fascia costiera di Castellaneta Marina alle progressive Km 27+217 e Km 29+327”, intervento ricadente nell’ambito della categoria “strade extraurbane secondarie” e B2.bu) “modifica delle opere e degli interventi elencati nel presente Elenco B.2. della L.R. 11/2001”.

Considerato che l’opera in esame ricade all’interno di un sito della rete Natura 2000, trova applicazione l’art. 4 della L.R. 11/2001 modificato dalla Legge Regionale n° 17 del 14 Giugno 2007, secondo cui “gli interventi ricadenti negli elenchi B1, B2 e B3 sono assoggettati a VIA obbligatoria qualora ricadano, anche parzialmente, all’interno di aree naturali protette o di siti appartenenti alla rete Natura 2000”. Alla luce di quanto sopra rappresentato, la proposta progettuale è sottoposta a Procedura di VIA di competenza Provinciale.

Lo scopo del progetto è di adeguare la luce libera e la larghezza di due sottopassi esistenti sulla linea ferroviaria Taranto -Metaponto (prog. Km 27+217 e Km 29+327) che, specie nel periodo estivo, sono largamente impiegati dall’utenza stradale per raggiungere il mare della località turistica di Castellaneta Marina.

In particolare, si prevede la demolizione delle opere esistenti e la loro ricostruzione, adottando una luce libera di 4,50 m ed una larghezza di carreggiata di 8,00 m.

La soluzione progettuale prevede che il varo dei nuovi sottopassi avvenga utilizzando il metodo oleodinamico con il sistema di tipo “ESSEN’’; saranno realizzate, inoltre, opere di sostegno, paratie di pali e muri di sostegno, che consentiranno di effettuare in sicurezza lo scavo della sezione stradale fino a raggiungere la nuova quota di progetto.

Altri progetti

STABILIMENTO EX-ILVA – AREE «A CALDO»

DPCM 14 MARZO 2014. LAVORI DELLE PAVIMENTAZIONI, DEI SISTEMI DI RACCOLTA E TRATTAMENTO DELLE ACQUE METEORICHE, Taranto, 2017 - 2019

EDIFICIO PER SERVIZI TERRITORIALI – CONVERSANO 

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 12, Conversano (BA), 2010